È una malattia che colpisce i tessuti che tengono ancorato il dente all’osso che sono il legamento parodontale, il cemento radicolare e l’osso alveolare, definiti comunemente “parodonto profondo”.
La malattia colpisce anche il “parodonto superficiale”, ossia le gengive.
Tale patologia nella sua forma più grave determina irreversibile perdita dei denti.
La malattia parodontale è silente o asintomatica perciò è fondamentale a titolo di prevenzione sottoporsi a controlli periodici dal dentista.
Tuttavia, puoi accorgerti del suo insorgere dai seguenti segnali: sanguinamento allo spazzolamento, alitosi, regressioni gengivali che espongono i colletti dei denti, flogosi gengivale, ipersensibilità dentale e mobilità dei denti.